La bottega delle ragazze più due

KAMIKAMI

storie con la bocca e con le mani

spettacolo per tutti i bambini a partire dai tre anni

un progetto di Virginia Martini e Beatrice Ficalbi
con la collaborazione artistica di Matteo Procuranti
in scena Simonetta Bacigalupi, Cristina Conti, Silvia Cuncu, Giancarlo Mottini, Pietro Torri
al butai Beatrice Ficalbi

KamiKami è una valigia di storie.
Protagonisti di queste storie siamo noi, con i nostri pregi e i nostri difetti.
Ci travestiamo da animali come ci ha suggerito Esopo.
Ci osserviamo, ci stupiamo uno dell’altro e ci prendiamo un po’ in giro, per crescere senza fretta e mettere da parte gli strumenti per capire come affrontare l’avventura della vita.

In un mondo che ci vorrebbe sempre più passivi, in balìa di realtà virtuali, KamiKami ci riporta alla “bottega”, al fare con le mani, con il corpo, con la voce, insieme agli altri, cercando un altro respiro, un altro sguardo.
Al centro della scena, segna il tempo del racconto, un piccolo butai, un teatrino di legno, riconducibile al Kamishibai , una antica forma giapponese di narrazione per immagini.
Kami è la carta e shibai il gioco, il teatro.
E mentre scorrono le tavole di carta prendono vita le storie grazie all’interazione poetica tra le immagini, le parole e il corpo degli attori.

LA BOTTEGA DELLE RAGAZZE PIÙ DUE è un progetto produttivo di formazione che vede collaborare professionisti della compagnia Blanca con gli allievi del Laboratorio Permanente di Pratica Teatrale per la realizzazione di spettacoli dedicati alla parità di genere, all’antirazzismo, ai diritti dell’infanzia.